Home Versi/di/Versi Dietro una donna

Chi è online

 40 visitatori online

Cerca all'interno del sito :

E' online

Banner
Il quotidiano diretto da Giuseppe Mazzone.

Sei il visitatore n. :

Newsflash

Vi consigliamo :

Banner
Orazio Longo
"La conquista"
Banner
Rita Marta Massaro
"Infinitami"
Banner
Giuseppe Mazzone
"Ultima stanza a destra"
Banner
Patrizia Vicari
"Gli ospiti dell'antiquario"
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Login

Vuoi ricevere regolarmente le newsletter degli Scrittori Maledetti e Sconosciuti? Oppure vuoi inserire un commento ? Registrati.

Sito realizzato da :

Maria Teresa Alì
per
Banner
Professionistisulweb.
Dietro una donna

Dietro una donna

Spostato su col gomito

un lievito di nebbia,

Colava biacca

da una fiasca nera

E a briglia sciolta

nel cielo

Canuto e greve

caracollava tra le nuvole.

 

Nel fuso rame

di case stagnate

A stento si contengono

i trèmiti delle vie,

Stuzzicati da un rosso

mantello di lussuria,

I fumi diradavano

le corna dentro il cielo.

 

Cosce-vulcani

sotto il ghiaccio delle vesti,

Messi di seni mature

già per il raccolto.

Dai marciapiedi

con ammicchi malandrini

Frecce spuntate

insorsero gelose.

 

Stormo

che a un colpo di tacco

si levi a volo nel cielo

Preghiere di altezze

presero al laccio Iddio:

Con sorrisi da topo

lo spennarono

E beffarde lo trassero

per la fessura d’una soglia.

 

L’Oriente in un vicolo

le scorse,

Più in alto risospinse

la smorfia del cielo

E il sole

dalla nera borsa

strappato fuori

Pestò con cattiveria

le costole del tetto.

 

Vladimir Majakovskij

 

Dietro una donna