Home Versi/di/Versi Il poeta si fa veggente

Chi è online

 13 visitatori online

Cerca all'interno del sito :

E' online

Banner
Il quotidiano diretto da Giuseppe Mazzone.

Sei il visitatore n. :

Newsflash

Vi consigliamo :

Banner
Orazio Longo
"La conquista"
Banner
Rita Marta Massaro
"Infinitami"
Banner
Giuseppe Mazzone
"Ultima stanza a destra"
Banner
Patrizia Vicari
"Gli ospiti dell'antiquario"
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Login

Vuoi ricevere regolarmente le newsletter degli Scrittori Maledetti e Sconosciuti? Oppure vuoi inserire un commento ? Registrati.

Sito realizzato da :

Maria Teresa Alì
per
Banner
Professionistisulweb.
Il poeta si fa veggente

Il poeta si fa veggente

Il poeta si fa veggente

mediante una lunga,

immensa e ragionata

sregolatezza di tutti i sensi.

Tutte le forme d'amore,

di sofferenza, di follia

Egli cerca se stesso,

sfianca in sè tutti i veleni

per mantenerne

la quintessenza.

Ineffabile tortura,

dove ha bisogno

di tutta la fede,

di tutta la forza

sovraumana,

dove diventa fra tutti

il grande malato

il grande criminale

il grande Maledetto

e il supremo Sapiente!

Poiché egli arriva

all'Ignoto!

Dopo che ha coltivato

la sua anima, già ricca,

più di chiunque altro!

Arriva all'Inconosciuto,

e quando, folle,

finirà per perdere

l'intelligenza

delle sue visioni:

lui le ha già ha viste!

Che crepi nei suoi sbalzi

verso le innumerevoli

inaudite cose

Verranno altri lavoranti

orribili

Ripartiranno

dagli orizzonti

dove lui

s'è accasciato!

Arthur Rimbaud