Home Versi/di/Versi Com'era verde la mia vallata

Chi è online

 27 visitatori online

Cerca all'interno del sito :

E' online

Banner
Il quotidiano diretto da Giuseppe Mazzone.

Sei il visitatore n. :

Newsflash

Vi consigliamo :

Banner
Orazio Longo
"La conquista"
Banner
Rita Marta Massaro
"Infinitami"
Banner
Giuseppe Mazzone
"Ultima stanza a destra"
Banner
Patrizia Vicari
"Gli ospiti dell'antiquario"
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Login

Vuoi ricevere regolarmente le newsletter degli Scrittori Maledetti e Sconosciuti? Oppure vuoi inserire un commento ? Registrati.

Sito realizzato da :

Maria Teresa Alì
per
Banner
Professionistisulweb.
Com'era verde la mia vallata

Com'era verde la mia vallata

Richard Llevellyn

Com’era verde la mia vallata

 

Vallata

vallata mia

nel mio intimo

io vivrò in te

eternamente

che la morte

o peggio

colpisca il mio spirito

e la cecità

mi divori gli occhi

se il pensiero

o la vista

ti dovessero dimenticare!

vallata

dell’ombra di morte

ormai per tanti

ma non per me

perché mai si staccherà

dal mio cuore

il ricordo di te

vestita di bruno

e di verde

con tanta vita felice

nella tua profondità

e nelle tue ombre

quando tu ci davi

i tuoi profumi soavi

e le erbe odorose

per la marmitta

e i fiori

e gli uccelli cantavano

per la gioia

di essere con te