Home Versi/di/Versi I calzolai delle fate

Chi è online

 107 visitatori online

Cerca all'interno del sito :

E' online

Banner
Il quotidiano diretto da Giuseppe Mazzone.

Sei il visitatore n. :

Newsflash

Vi consigliamo :

Banner
Orazio Longo
"La conquista"
Banner
Rita Marta Massaro
"Infinitami"
Banner
Giuseppe Mazzone
"Ultima stanza a destra"
Banner
Patrizia Vicari
"Gli ospiti dell'antiquario"
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Login

Vuoi ricevere regolarmente le newsletter degli Scrittori Maledetti e Sconosciuti? Oppure vuoi inserire un commento ? Registrati.

Sito realizzato da :

Maria Teresa Alì
per
Banner
Professionistisulweb.
I calzolai delle fate

I calzolai delle fate

Schiuma di Rugiada

I Calzolai delle Fate

 

Folletti ballate ballate

fra l’erba

e i cespugli di trifoglio

Nell’odore dei falò

delle mandorle caramellate!

Elfi dal pelo rosso

e dalle fibbie d’argento

Con una scarpa rotta

nelle mani

Volteggiate

tra boccali di birra

E beffardi rivoli ambrati

sul mento

Ma così il tacco

non viene mai

uguale all’altro

E la punta

rimane sempre slabbrata

Nel  vostro deschetto

di Leprechaun scaltro!

Piccoli spiriti occhialuti

nei giorni di pioggia

Perché correte

in fondo all’arcobaleno

misteriosi

in punta di piedi

tra le balze smeraldine

della redingote

di antica foggia?

Dispettosi ladruncoli

e bizzarri ciarlatani

A voi non sfugge

la pentola d’oro

Che agli occhi curiosi

coprite con le mani

quando ascoltate

l’alitare del vento

grondante

di magiche note

e sussurri…

A voi che possedete

due ghinee nel borsello

Ebbri di musica

e ingordi

fino allo spavento

Ciabattini fatati

senza pensieri per nulla

Nell’alba pagana

in cerca di amori

fugaci ed astuti

gilet rosso

e bottoni d’oro

fin dalla culla