Chi è online

 138 visitatori online

Cerca all'interno del sito :

E' online

Banner
Il quotidiano diretto da Giuseppe Mazzone.

Sei il visitatore n. :

Newsflash

Vi consigliamo :

Banner
Orazio Longo
"La conquista"
Banner
Rita Marta Massaro
"Infinitami"
Banner
Giuseppe Mazzone
"Ultima stanza a destra"
Banner
Patrizia Vicari
"Gli ospiti dell'antiquario"
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Login

Vuoi ricevere regolarmente le newsletter degli Scrittori Maledetti e Sconosciuti? Oppure vuoi inserire un commento ? Registrati.

Sito realizzato da :

Maria Teresa Alì
per
Banner
Professionistisulweb.
Vacche

Vacche

 

La notte che le vacche erano nere

arrivarono i Massimi Sistemi

con i loro colori sgargianti

e rumoroso ed ossequioso seguito

Nei dintorni s’aggirava il giorno ma non poteva entrare

 

Non si trattava propriamente di un convegno

tuttavia l’incontro riservò piacevoli sorprese

a forme date, conoscenze acquisite:

tremila anni di cultura buttati giù nel pentolone

d’una spaghettata ai confini del Vero e del Falso

 

Anche il buio tentò di darsi tono

denudandosi per perdere la scorza

 

Sviolinate all’orecchio dei Filosofi

Paroline dolci a Madama Poesia

 

L’irruzione delle vacche

spezzò il filo:

“Lasciateci in  pace a ruminar sentenze

nella nostra anonima esistenza”

 

E svanirono i colori, si dileguarono i suoni,

s’afflosciarono gli organi sessuali di quanti pregustavan orge

Dice che le Concezioni del Mondo e della Vita

mostrarono disagio, esigevano rispetto,

urlarono, protestarono

 

Muovevano la coda le vacche col pennacchio

espellevano palline a cicli regolari

simili a pasticche di cianuro o bombe lacrimogene

 

Come non si sa,

ma i Massimi Sistemi

svernarono

in quel pascolo

 

Giuseppe Mazzone