Home Versi/di/Versi Checcaldo

Chi è online

 21 visitatori online

Cerca all'interno del sito :

E' online

Banner
Il quotidiano diretto da Giuseppe Mazzone.

Sei il visitatore n. :

Newsflash

Vi consigliamo :

Banner
Orazio Longo
"La conquista"
Banner
Rita Marta Massaro
"Infinitami"
Banner
Giuseppe Mazzone
"Ultima stanza a destra"
Banner
Patrizia Vicari
"Gli ospiti dell'antiquario"
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Login

Vuoi ricevere regolarmente le newsletter degli Scrittori Maledetti e Sconosciuti? Oppure vuoi inserire un commento ? Registrati.

Sito realizzato da :

Maria Teresa Alì
per
Banner
Professionistisulweb.
Checcaldo

Checcaldo

Che caldo che fa !
Ma lo sentite, vi siete accorti
di questa ondata di caldo ?
Ma lo sapete che dice che le stagioni
stan cambiando,
che non sarà più come prima ?
Che il Mondo sta girando all’incontrario ?
E’ meglio, è peggio: chi lo sa ?
Oppure qualcuno lo sa già
E si sta preparando,
segretamente è pronto
a impadronirsi delle leve del comando
del nuovo assetto che verrà ?

S’accavallano, s’affrastellano, s’accatastano,
s’affollano i viventi affaccendati
nelle inutili rincorse quotidiane,
nelle guerre di Potere, nelle brame di conquista,
l’apparenza bene in vista

Ffff, che caldo, fffff
Bisognerà spogliarsi,
ma nudi sarà peggio,
non basterà a sopportare
i raggi ultravioletti che trapassano
le consunte barriere atmosferiche
che l’uomo ha perforato, sforacchiato
col miraggio del benessere perenne,
ciecamente,
biecamente,
infrangendo l’equilibrio

Ma non v’accorgete del caldo che fa ?
Scoppieranno d’un sol colpo
miliardi di climatizzatori
impiantati in ogni dove,
risucchiati dal buco nero dell’ozono
nelle voragini dei precipizi spaziali

I tetti scoperchiati
sveleranno le miserie e le bassezze,
le turpitudini e gli scandali,
le vergogne inconfessate, le voglie malcelate,
ambizioni turpi e aspirazioni lecite,
i raggiri, i brogli, le imboscate
di questa Umanità infelice,
esagerata,
nemica di se stessa


fffffffff